Dott.ssa Stefania Papini Studio medico
  Medico Chirurgo - Specialista in Medicina dello Sport - Medicina Naturale

Benessere&Natura

L’ Omeopatia considera l’uomo come unità di corpo, mente e spirito e riconosce la malattia come squilibrio di tutta la persona nella sua complessità; essa non scinde disturbo da disturbo, corpo da psiche, pezzo da pezzo, per cui ogni parte è affidata a uno specialista.

 

 

 idrocolonterapia

Flautulenza, diarrea, meteorismo

Colon atonico, stipsi

Stasi fecale acuta

Coliti da cause tossiche o batteriche

Colite ulcerativa, diverticoliti non in fase acuta

Morbo di Chron, lavaggio colostomico

Patologie cutanee(acne, eczemi, psoriasi)

 

L'idrocolonterapia è la ormai nota possibilità di ripulire e risanare l' intestino che da anni viene utilizzata con successo in America ed in Europa.

Chi ha bisogno dell' idrocolonterapia? La maggior parte delle persone soffre di disbiosi, vale a dire delle conseguenze di una cattiva convivenza fra uomo e batteri intestinali.

L'equilibrio tra uomo e batteri viene disturbato dall' uso di alimenti sterilizzati e denaturati, inquinamento ambientale, tossine e abuso di medicinali.

La drastica diminuzione delle difese immunitarie dell' organismo è la conseguenza più pericolosa di questa alterazione. Più del 30% della popolazione presenta un metabolismo disturbato da un' alterazione della normale flora batterica.

Ciò può creare una scarsa ossigenazione tissutale con sofferenze degli organi adibiti ai processi di detossificazione, quindi fegato e reni.

Questo può comportare il raggiungimento di uno stato di auto-intossicazione. Le conseguenze sono: perdita di vitalità, stanchezza, depressione, mancanza di concentrazione, aggressività ed attacchi di panico.

Malattie come infezioni, infiammazioni, poliartrite, problemi di capelli, acne, psoriasi ed altre malattie della pelle, emicrania, allergie e molti altri disturbi si possono attribuire al malfunzionamento dell' intestino.

Il sistema immunitario è per l' 80% localizzato nella mucosa dell' intestino tenue e crasso. La mucosa dell' intestino crasso è il sistema difensivo più importante contro le tossine. Seguono poi fegato, reni, ghiandole, polmoni e superficie cutanea.


Il prof. Otto Wartburg (premio Nobel nel 1931), già allora aveva riconosciuto che il sistema immunitario indebolito dal malfunzionamento del metabolismo favorisce notevolmente l' insorgere e la diffusione nell' intestino di cellule degenerative favorite dalla presenza di scorie, "incrostazioni" e sostanze rigide presenti al fondo dei villi intestinali.

Una grossa fetta ella popolazione mondiale soffre di stipsi a causa della continua errata alimentazione e la normale peristalsi dell' intestino subisce un arresto.

Sono di parziale aiuto solo lassativi sempre più potenti con conseguente azione irritativa sulla mucosa intestinale, lesiva delle terminazioni nervose che favoriscono la peristalsi.

Un intestino sano è il presupposto di un corpo sano.

Cosa si può fare?


  • Ripulire l' intestino attraverso l' idrocolonterapia e conseguente normalizzazione della peristalsi.
  • Correzione dell' alimentazione.
  • Attività motoria.


Come avviene la terapia?

Questa naturale procedura di pulizia rende possibile l' eliminazione di feci stagnanti e germi putrefattivi.
 
L' idrocolonterapia permette una completa ed intensiva pulizia dell' intestino che non è altrimenti possibile.
 
L' effetto diluente dell' acqua e la stimolazione mettono l' intestino in condizioni di riattivarsi e di rimuovere il contenuto stagnante.
 
La pulizia dell' intestino rivitalizza l' ambiente favorendo la crescita della flora batterica eubiotica, cioè sana.
 
L' idrocolonterapia non provoca dolore ne spasmi e viene ben accettata dal paziente.